IV Therapy con NAD+

L’IV Therapy con NAD+ rappresenta una delle più recenti e innovative proposte nel vasto panorama dell’IV Therapy. Con l’avanzare dell’età i livelli di NAD+ nel nostro corpo diminuiscono naturalmente, portando ad affaticamento mentale e fisico.

Basse concentrazioni di NAD+ sono state anche associate a concausa dell’insorgere di alcune patologie, tra cui malattie neurodegenerative, disturbi metabolici e ridotta capacità di riparazione del DNA.

L’aumento dei livelli di NAD+ attraverso la terapia endovenosa (IV Therapy) sta suscitando sempre più interesse nella comunità medica proprio per il suo potenziale di contrastare l’invecchiamento cellulare, ridurre l’infiammazione, favorire il miglioramento delle prestazioni fisiche e cognitive.

Indice

COS’È IL NAD+?

IV Therapy con NAD+

(Fonte immagine: Researchgate.net)

Il NAD+ (nicotinamide adenine dinucleotide) è un coenzima presente in tutte le cellule viventi ed è essenziale per numerosi processi fisiologici chiave nel nostro corpo, incluso il metabolismo energetico, il NAD+ aiuta a trasformare i nutrienti in energia, e per la riparazione e manutenzione del DNA.

Implementare la quota NAD+, che come già accennato diminuisce fisiologicamente con l’età, aiuta a migliorare la funzione cellulare e potenziare la salute e il benessere generale.

I BENEFICI DEL NAD+

A differenza degli integratori orali, la terapia di infusione endovenosa permette l’immissione diretta di NAD+ nel flusso sanguigno, massimizzando i suoi potenziali benefici. Alcuni dei benefici più comunemente segnalati sono:

  • Aumento dell’energia e della resistenza: Uno dei principali benefici della terapia di infusione con NAD+ è l’aumento dei livelli di energia. Potenziando il metabolismo cellulare e la produzione di ATP, il NAD+ può aiutare a migliorare la prestazione fisica riducendo la sensazione di fatica. Questo può essere particolarmente vantaggioso per gli atleti o per chiunque cerchi di migliorare la funzione muscolare e la prestazione fisica.
  • Miglioramento della prestazioni cognitive: Il NAD+ è essenziale per la produzione di energia all’interno dei neuroni cerebrali, influenzando direttamente la loro funzione e la loro capacità di svolgere le attività necessarie per un ottimale funzionamento cerebrale. Pertanto, aumentare i livelli di NAD+ può aiutare a migliorare le prestazioni cognitive come la concentrazione, la memoria e la chiarezza mentale. Inoltre favorendo la funzionalità mitocondriale e riducendo lo stress ossidativo, il NAD+ aiuta a proteggere i neuroni dai danni ossidativi, promuovendo una funzione cerebrale complessiva sana.
  • Effetti anti-invecchiamento e longevità cellulare: Diversi studi hanno evidenzito le proprietà anti-invecchiamento del NAD+, che è in grado di agire sia a livello cellulare che sistemico. Questa molecola promuove la riparazione del DNA e riduce gli stati infiammatori, contribuendo così a rallentare il processo di invecchiamento e a diminuire il rischio di malattie legate all’età.
  • Miglioramento della funzione immunitaria: L’infusione di NAD+ ha dimostrato di poter favorire il potenziamento della funzione immunitaria, promuovendo la produzione e l’attività delle cellule immunitarie. In questo modo, è possibile migliorare la salute generale e ridurre il rischio di infezioni o di altre malattie.
  • Riduzione dello stress ossidativo e dell’Infiammazione: Il NAD+ è coinvolto nella regolazione degli antiossidanti cellulari e nel controllo dello stress ossidativo, un fattore che contribuisce a creare stati infiammatori. Aumentando la capacità delle cellule di combattere lo stress ossidativo, il NAD+ può contribuire a ridurre l’infiammazione.
  • Recupero dalle dipendenze: I pazienti con una storia di abuso di sostanze hanno frequentemente livelli di NAD+ bassi, il che può ostacolare la loro capacità di recupero. La terapia di infusione IV con NAD+ si è dimostrata efficace nel trattamento della dipendenza e dei sintomi da astinenza.
  • Perdita di peso e metabolismo: Il NAD+ può influenzare positivamente sulla perdita di peso e sul metabolismo attraverso il suo coinvolgimento in vari percorsi metabolici all’interno del corpo. Alcune ricerche suggeriscono che la terapia IV con NAD+ possa avere un impatto positivo sulla regolazione dell’appetito, riducendo la fame e promuovendo un rapporto più sano con il cibo.
  • Ansia e depressione: La terapia IV con NAD+ è stata anche esplorata come trattamento aggiuntivo per ansia e depressione. Il NAD+ è coinvolto nella sintesi di vari neurotrasmettitori, come la serotonina, la dopamina e la noradrenalina, che svolgono ruoli chiave nella regolazione dell’umore. Supportando l’equilibrio dei neurotrasmettitori, la terapia IV con NAD+ può aiutare ad alleviare i sintomi di ansia e depressione.

LA SCIENZA DIETRO L’ IV THERAPY CON NAD+

Uno dei principali meccanismi che sottendono ai vantaggi della terapia infusionale IV con NAD+ è l’attivazione dei sirtuini, una categoria di enzimi che rivestono un ruolo importante nella regolazione della longevità e nella gestione della risposta allo stress cellulare. I sirtuini, stimolati dal NAD+, partecipano a una vasta gamma di processi fisiologici, tra cui la riparazione del DNA, la modulazione dell’infiammazione e il metabolismo. Incrementando l’attività dei sirtuini, la terapia infusionale IV con NAD+ può contribuire a migliorare il funzionamento delle cellule, a ridurre l’infiammazione e a potenziare il benessere e la salute generale.

CONDIZIONI CHE POSSONO TRARRE BENEFICIO DALLA TERAPIA IV CON NAD+

L’IV Therapy con NAD+ si è dimostrata efficace nel trattare un’ampia gamma di condizioni, tra cui:

  • Sindrome da stanchezza cronica;
  • Fibromialgia;
  • Disturbi neurodegenerativi come l’Alzheimer e il Parkinson;
  • Disturbi metabolici come il diabete e l’obesità;
  • Disturbi infiammatori come l’artrite e la malattia di Crohn;
  • Dipendenza e sintomi da astinenza.

PERCHÉ SCEGLIERE UN TRATTAMENTO DI IV THERAPY CON NAD+?

Il NAD+ è una molecola fondamentale per l’energia e la riparazione cellulare, tuttavia i suoi livelli diminuiscono naturalmente con l’età. La nostra terapia IV reintegra direttamente i livelli di NAD+ nel corpo, offrendo una serie di benefici immediati e a lungo termine.

La terapia di infusione IV con NAD+ è un trattamento all’avanguardia con comprovati e numerosi potenziali benefici per la salute e il benessere generale.

  • Energia Rinnovata: aumento dei livelli di energia, diminuzione della sensazione di stanchezza e miglioramento delle prestazioni fisiche;
  • Miglioramento cognitivo: favorisce concentrazione, memoria e funzione cognitiva;
  • Ritardo dell’invecchiamento: Supporta la salute delle tue cellule per un aspetto e una sensazione di giovinezza prolungati.
  • Recupero da stress e dipendenze: Offre un supporto potente per il recupero naturale del corpo da stress, affaticamento e dipendenze.

Se sei interessato a migliorare le tue prestazioni atletiche, combattere gli effetti dell’invecchiamento o semplicemente a sentirti più energico e concentrato quotidianamente, la terapia IV con NAD+ potrebbe essere la soluzione. Tuttavia, come per qualsiasi trattamento medico, è importante consultare un professionista qualificato per sapere se la terapia di infusione IV con NAD+ è giusta per te. La nostra equipe di professionisti sanitari esperti lavorerà per personalizzare il tuo trattamento, assicurandoti il massimo dei benefici e della sicurezza.

FAQ sulla Terapia IV con NAD+

In generale, quando somministrata correttamente da professionisti qualificati e in conformità con le indicazioni mediche, la terapia IV con NAD+ è considerata sicura per la maggior parte dei pazienti. Tuttavia, è importante valutare singolarmente le condizioni e la risposta di ogni paziente.

In alcuni pazienti, è possibile che si sviluppino effetti collaterali temporanei come nausea, rossore, vertigini, mal di testa e stanchezza. È importante discutere la tua storia medica e eventuali condizioni preesistenti con il medico prima di effettuare la terapia.

La durata della terapia IV con NAD+ può variare in base a diversi fattori, tra cui le esigenze specifiche del paziente, il dosaggio somministrato e il protocollo del fornitore di assistenza sanitaria. Tipicamente, una singola sessione ambulatoriale può durare circa un 1 ora.

Il numero di sessioni di terapia IV con NAD+ richieste può variare a seconda degli obiettivi, della condizione di salute e della risposta al trattamento del paziente. Alcune persone possono trarre beneficio già da una singola sessione, mentre altre necessitano di sottoporsi a più di trattamenti. La frequenza e il numero totale di sessioni sono tipicamente determinati dal medico in base alle esigenze e agli obiettivi di trattamento.

Prima di sottoporsi alla terapia IV con NAD+, è importante preparare il proprio corpo idratandosi. Si consiglia di limitare caffeina e alcol nelle 24 ore precedenti il trattamento, poiché questi possono interferire con l’assorbimento del NAD+.

La terapia IV di solito non richiede un periodo di inattività e dovresti essere in grado di riprendere le tue attività normali immediatamente dopo la seduta. Tuttavia, dopo il trattamento è importante continuare a idratarsi. Alcune persone possono sperimentare lievi effetti collaterali come stanchezza o mal di testa, che scompaiono di norma entro poche ore.

L’infusione endovenosa di NAD+ è generalmente considerata sicura per la maggioranza delle persone, ma come per qualsiasi trattamento medico, esistono potenziali controindicazioni e precauzioni da considerare. Queste possono variare in base alle condizioni individuali, alla storia clinica e alla presenza di specifiche patologie o vulnerabilità. Ecco alcune delle principali controindicazioni all’infusione endovenosa di NAD+:

  • Allergie o sensibilità specifiche: Individui con allergie note, sensibilità al NAD+ o a qualsiasi componente utilizzato nella soluzione di infusione dovrebbero evitare questo trattamento;
  • Condizioni cardiovascolari: Pazienti con condizioni cardiovascolari instabili, come insufficienza cardiaca non controllata, potrebbero essere a rischio maggiore durante le infusioni endovenose, a causa della possibile variazione della pressione sanguigna o di altri effetti sul sistema cardiovascolare;
  • Gravidanza e allattamento: Non ci sono abbastanza studi che attestano la sicurezza dell’infusione di NAD+ durante la gravidanza o l’allattamento. Pertanto, in assenza di dati concreti, è consigliabile evitare il trattamento in queste condizioni;
  • Disordini renali o epatici: I pazienti con funzionalità renale o epatica compromessa dovrebbero procedere con cautela, poiché che la metabolizzazione e l’eliminazione del NAD+ potrebbero essere influenzate da queste condizioni;
  • Interazioni farmacologiche: L’NAD+ potrebbe interagire con alcuni farmaci. È importante discutere con il proprio medico gli eventuali farmaci assunti prima di iniziare un trattamento con NAD+, per evitare interazioni negative;
  • Condizioni di salute mentale: Sebbene il NAD+ possa avere benefici per la salute mentale, individui con disturbi psichiatrici non stabili dovrebbero consultare un professionista prima di sottoporsi al trattamento;
  • Malattie infettive acute: Le persone con infezioni acute o febbre potrebbero dover rimandare il trattamento fino alla risoluzione della condizione infettiva;

È fondamentale consultare un medico o un professionista sanitario qualificato per valutare l’idoneità all’infusione di NAD+, soprattutto se si soffre di condizioni mediche preesistenti o si stanno assumendo farmaci. Un’attenta valutazione medica può aiutare a minimizzare i rischi e a garantire la sicurezza del trattamento.

TORNA AL BLOG