OZONOTERAPIA PER
ECZEMA

OZONOTERAPIA PER
ECZEMA

Stai cercando una clinica medica specializzata nel trattamento dell’eczema con l’ozonoterapia a Milano?

L’ozonoterapia è una procedura medica che coinvolge l’uso di una miscela di ossigeno (95%) e ozono (5%), generata mediante una macchina appositamente progettata. Questa miscela viene somministrata al paziente attraverso diverse modalità, tra cui infiltrazioni locali, autoemoterapia, insufflazioni e altre tecniche specifiche per le singole patologie. L’ozono è una molecola altamente reattiva che, quando viene applicata con la giusta precisione e dosaggio, può offrire notevoli benefici terapeutici. L’équipe medica di San Babila Clinic vanta una pluriennale esperienza nell’utilizzo dell’ozono terapeutico per la cura di una vasta gamma di sintomatologie.

San Babila Clinic è specializzata nel trattamento delle patologie dermatologiche attraverso l’ozonoterapia, un approccio terapeutico avanzato e sicuro. L’uso di ozono medicale permette di ridurre gli stati infiammatori della pelle che causano acne e altri inestetismi, e di promuovere una guarigione più rapida e naturale della pelle colpita. L’ozonoterapia è inoltre particolarmente efficace nel ridurre il dolore e l’irritazione associati all’Herpes Zoster e Simplex, accelerando il processo di
recupero. Nel caso di acne ed eczema, l’ozonoterapia contribuisce a ridurre le imperfezioni cutanee e a migliorare l’aspetto generale della cute.

Indice

Che cos’è l’eczema?

L’eczema, noto anche come dermatite, è una condizione infiammatoria della pelle che provoca prurito, arrossamento, secchezza e irritazione cutanea. È una delle malattie della pelle più comuni e può colpire persone di tutte le età.

Quali sono le cause dell’eczema?

L’eczema può manifestarsi in diverse forme e in relazione a diverse cause, tra cui:

Eczema atopico: È una forma di eczema cronico e ricorrente che si verifica principalmente nei bambini, ma può persistere anche in età adulta. È spesso associato a una predisposizione genetica e può essere scatenato da allergeni, stress, climi secchi e altri fattori ambientali.
Eczema da contatto: Si verifica quando la pelle viene a contatto con una sostanza irritante o allergica, come detersivi, prodotti chimici, cosmetici o metalli. L’eczema da contatto può svilupparsi immediatamente dopo l’esposizione o dopo un periodo di sensibilizzazione.
Eczema seborroico: Si manifesta con aree di pelle rossa, pruriginosa e squamosa, principalmente nel cuoio capelluto, nelle orecchie, nel naso e nelle aree oleose del viso. È spesso associato a un’eccessiva produzione di sebo e può essere influenzato da fattori come il clima, lo stress e i disordini ormonali.
Eczema nummulare: Si presenta come placche rotonde o ovali di pelle infiammata e pruriginosa che possono comparire su diverse parti del corpo. Le cause dell’eczema nummulare non sono ancora del tutto chiare, ma potrebbero essere legate a fattori come la pelle secca, l’irritazione e la sensibilità alle sostanze chimiche.

Quali sono i sintomi dell’eczema?

I sintomi dell’eczema possono variare a seconda del tipo di eczema e della gravità della condizione. Tuttavia, i sintomi comuni dell’eczema includono:

  • Prurito intenso: Il prurito è uno dei sintomi principali dell’eczema ed è spesso il primo segno che qualcosa non va sulla pelle. Il prurito può essere intenso e persistente, causando disagio e la sensazione di dover grattare la pelle.
  • Arrossamento della pelle: L’eczema provoca un’infiammazione della pelle, che porta a un arrossamento evidente delle aree interessate. La pelle può apparire rossa e irritata.
  • Secchezza cutanea: L’eczema può causare una sensazione di pelle secca e disidratata. La pelle può diventare screpolata, ruvida e squamosa.
  • Eruzioni cutanee: Possono comparire eruzioni cutanee caratteristiche, come piccole vesciche piene di liquido che possono rompersi e formare croste o crosticine. Le eruzioni cutanee possono variare in dimensioni e possono essere concentrate in determinate aree del corpo.
  • Gonfiore: In alcune forme di eczema, la pelle può apparire gonfia e rilevata a causa dell’infiammazione sottostante.
  • Formazione di croste o lesioni: Il grattare e il prurito costante possono portare alla formazione di croste o lesioni sulla pelle interessata. Questo può causare ulcere superficiali che possono sanguinare o diventare infette.
  • Sensibilità cutanea: La pelle colpita dall’Eczema può essere più sensibile al tatto e può essere dolorosa o scomoda.

È importante notare che i sintomi dell’eczema possono variare da persona a persona e possono essere influenzati da fattori come lo stress, l’ambiente, l’alimentazione e le allergie.

Quali sono i principali benefici dell’ozonoterapia per la cura dell’eczema?

L’ozonoterapia può offrire diversi benefici per la cura degli eczemi. Alcuni dei principali benefici includono:

  • Azione antimicrobica: L’ozono ha proprietà antimicrobiche che possono aiutare a ridurre l’infiammazione e combattere le infezioni cutanee associate agli eczemi. Può agire contro batteri, funghi e virus presenti sulla pelle, contribuendo a migliorare l’equilibrio microbico cutaneo.
  • Riduzione dell’infiammazione: L’ozono può aiutare a ridurre l’infiammazione cutanea caratteristica degli eczemi. Il trattamento con ozonoterapia può contribuire a diminuire il rossore, il gonfiore e il prurito associati agli Eczemi, fornendo un sollievo sintomatico.
  • Stimolazione del processo di guarigione: L’ozonoterapia può favorire la guarigione delle lesioni cutanee associate agli eczemi. L’ozono può promuovere la produzione di fattori di crescita e migliorare il flusso sanguigno locale, favorendo la rigenerazione delle cellule della pelle e la guarigione delle aree danneggiate.
  • Riduzione del prurito: Il prurito è uno dei sintomi più fastidiosi degli eczemi. L’ozonoterapia può contribuire a ridurre il prurito cutaneo, fornendo un sollievo immediato e migliorando la qualità della vita del paziente.
  • Azione antinfiammatoria: L’ozono ha proprietà antinfiammatorie che possono aiutare a ridurre l’infiammazione cronica presente negli eczemi. Ciò può contribuire a limitare la progressione della condizione e a ridurne i sintomi.
  • Stimolazione del sistema immunitario: L’ozonoterapia può avere un effetto modulante sul sistema immunitario, migliorando la risposta immunitaria e la capacità del corpo di contrastare l’infiammazione e le reazioni allergiche associate agli eczemi.

Come avviene il trattamento e quante sedute sono necessarie?

Il trattamento degli eczemi con l’ozonoterapia può variare a seconda delle caratteristiche individuali del paziente, del tipo di eczema e della gravità della condizione. Di seguito sono descritte alcune modalità comuni di trattamento con l’ozonoterapia per gli eczemi:

  • Terapia locale con ozono: Questa modalità di trattamento prevede l’applicazione diretta di una miscela di ozono e ossigeno sulla zona interessata dalla condizione eczemosa. Ciò può avvenire tramite l’utilizzo di una siringa o di un dispositivo specifico per l’ozonoterapia. La terapia locale con ozono può contribuire a ridurre l’infiammazione, il prurito e a migliorare la guarigione delle lesioni cutanee.
  • Terapia sistemica con ozono: In alcuni casi di eczema più esteso o cronico, può essere consigliata una terapia sistemica con ozono. Questo può coinvolgere la somministrazione di ozono per via endovenosa (auto emo infusione), per la quale una piccola quantità di sangue viene prelevata dal paziente, trattata con ozono e quindi reiniettata. La frequenza e il numero di sedute necessarie possono variare a seconda delle specifiche condizioni del paziente. In genere, per gli eczemi acuti, possono essere necessarie sedute più frequenti all’inizio del trattamento, mentre per gli eczemi cronici possono essere necessarie sedute di mantenimento meno frequenti. Un medico specializzato in ozonoterapia valuterà il caso specifico e determinerà il piano terapeutico ottimale per il paziente.

L’ozonoterapia è una terapia sicura?

Sì, l’ozonoterapia è considerata una terapia sicura quando eseguita da professionisti qualificati e in un ambiente adeguato. L’ozonoterapia viene utilizzata da diversi anni in ambito medico e ha dimostrato un profilo di sicurezza positivo quando applicata correttamente. È importante sottolineare che l’ozonoterapia dovrebbe essere eseguita da medici o professionisti sanitari specializzati nell’uso dell’ozono come terapia. Questi professionisti sono in grado di valutare l’idoneità del paziente al trattamento, determinare le dosi appropriate e monitorare attentamente il processo.

Come con qualsiasi terapia medica, è possibile che si verifichino effetti collaterali o reazioni indesiderate, ma questi sono generalmente lievi e transitori. Quando l’ozonoterapia viene eseguita correttamente, i rischi sono minimi.

È importante comunicare apertamente con il medico ozonoterapeuta e informarlo di qualsiasi condizione medica preesistente, allergie o farmaci in uso, in modo che possa essere valutata l’idoneità del paziente al trattamento e adottate le precauzioni appropriate.

Possibili effetti collaterali dell’ozonoterapia

Il trattamento non ha effetti collaterali gravi o importanti, tuttavia possono raramente verificarsi effetti transitori quali: reazioni vagali, ecchimosi o piccoli ematomi in sede di inoculazione, fastidio o dolore locale lieve e transitorio, tachicardia transitoria. L’ozonoterapia non interferisce in alcun modo con altre terapie farmacologiche.

Quando l’ozonoterapia è controindicata?

Sono poche le condizioni che limitano l’utilizzo dell’ozono terapeutico, tra queste: favismo, stato di gravidanza, patologie cardiovascolari acute in atto e disordini della coagulazione non controllati. In ogni caso, prima di effettuare il trattamento è previsto un colloquio approfondito con il medico ozonoterapeuta per valutare la storia clinica del paziente.

Come prevenire l’eczema?

La prevenzione degli eczemi può essere complessa, poiché la causa esatta di queste condizioni cutanee può variare da persona a persona. Tuttavia, ci sono alcune misure che è possibile adottare per ridurre il rischio di sviluppare eczemi o per prevenire il loro peggioramento. Di seguito alcuni consigli utili:

  • Mantenere una buona igiene della pelle: Lavare la pelle con acqua tiepida e un detergente delicato senza profumi o additivi irritanti può aiutare a mantenere la pelle pulita senza rimuovere eccessivamente gli oli naturali protettivi.
  • Utilizzare creme idratanti: Applicare regolarmente creme idratanti sulla pelle, soprattutto dopo il lavaggio o l’esposizione all’acqua, può aiutare a mantenere la pelle idratata e a ridurre la secchezza cutanea. È consigliabile utilizzare prodotti ipoallergenici o consigliati dal medico.
  • Evitare l’esposizione a irritanti: Evitare o ridurre al minimo il contatto con sostanze chimiche irritanti come detergenti aggressivi, prodotti per la pulizia domestica, profumi, cosmetici o altri prodotti che possono causare irritazione cutanea.
  • Proteggere la pelle dall’esposizione eccessiva all’acqua: Indossare guanti protettivi quando si manipolano acqua o detergenti per lunghi periodi può aiutare a prevenire la secchezza e l’irritazione della pelle.
  • Evitare fattori scatenanti noti: Osservare attentamente se ci sono determinati alimenti, allergeni, materiali o ambienti che scatenano o peggiorano gli Eczemi e cercare di evitarli o ridurne l’esposizione.
  • Gestire lo stress: Lo stress può essere un fattore che contribuisce agli eczemi. Imparare tecniche di gestione dello stress come la meditazione, il rilassamento muscolare o lo yoga può aiutare a ridurre la frequenza e la gravità degli episodi eczematosi.
  • Mantenere una dieta equilibrata: Una dieta sana ed equilibrata può sostenere la salute generale della pelle. Assicurarsi di includere alimenti ricchi di nutrienti, vitamine e antiossidanti, come frutta, verdura, proteine magre e cibi integrali.
  • Evitare il fumo di sigaretta: Il fumo di sigaretta può danneggiare la pelle e aumentare il rischio di sviluppare o peggiorare gli eczemi. Evitare il fumo passivo e cercare di smettere di fumare se si è fumatori.

È importante consultare un dermatologo o un medico specializzato per una valutazione individuale e ulteriori consigli sulla prevenzione degli eczemi, soprattutto se si hanno già avuto episodi di eczema in passato o se si ha una predisposizione familiare a questa condizione.

Come si diagnostica l’eczema?

La diagnosi degli eczemi viene generalmente effettuata da un dermatologo o un medico specializzato in dermatologia. Durante la visita medica, il medico esaminerà attentamente la pelle e valuterà i sintomi riferiti dal paziente. La diagnosi degli eczemi si basa principalmente sull’aspetto e sui sintomi della pelle. Di seguito sono riportati alcuni dei metodi diagnostici comuni utilizzati per gli eczemi:

  • Anamnesi e valutazione dei sintomi: Il medico raccoglierà una storia medica dettagliata e chiederà informazioni sulle caratteristiche dei sintomi, inclusa la durata, l’andamento e i fattori scatenanti. Sarà importante riferire al medico eventuali precedenti episodi di eczema o condizioni cutanee simili.
  • Esame visivo della pelle: Il medico esaminerà attentamente la pelle colpita alla ricerca di segni caratteristici degli eczemi, come arrossamento, gonfiore, vesciche, croste, screpolature o prurito. Sarà valutato anche l’estensione e la localizzazione delle lesioni.
  • Test allergologici: In alcuni casi, possono essere eseguiti test allergologici per identificare eventuali allergeni specifici che possono scatenare o peggiorare gli eczemi. Questi test possono essere eseguiti tramite test cutanei o analisi del sangue.
  • Biopsia cutanea: In rari casi in cui la diagnosi non sia chiara o vi sia il sospetto di altre condizioni cutanee, può essere eseguita una biopsia cutanea. Durante la biopsia, viene prelevato un piccolo campione di tessuto cutaneo per l’analisi al microscopio.

La diagnosi degli eczemi può richiedere una valutazione approfondita e l’esclusione di altre condizioni cutanee simili. È importante consultare un dermatologo o un medico specializzato per una corretta diagnosi e un piano di trattamento adeguato.

Potrebbe interessarti anche…

San Babila Clinic è un centro medico polispecialistico situato nel centro di Milano, a pochi passi da Piazza San Babila, con pluriennale esperienza nel settore medico, si occuperà di offrirti il professionista più adatto a te, per il tuo trattamento di ozonoterapia per eczema a Milano. Prenota ora.

La nostra Clinica è certificata da Nuova FIO (Nuova Federazione Italiana di Ossigeno-Ozono). I Medici Ozonoterapeuti del nostro team adottano scrupolosamente i protocolli terapeutici stabiliti dalle Società Scientifiche Italiane di Ossigeno-Ozono terapia e seguono periodici corsi di aggiornamento.